Movimento Trieste Libera

L’ONU di Ginevra discute al CESCR l’Alternative Report di Trieste Libera

United_Nations_Geneva_2010-06-30

Il quartier generale delle Nazioni Unite per l’Europa (Ginevra, CH)

Il Committee on Economic, Social and Cultural Rights delle Nazioni Unite (UN CESCR) ha accettato ed iscritto all’ordine del giorno della propria 56.a Sessione, in corso dal 21 settembre al 9 ottobre, l’Alternative Report del Movimento Trieste Libera su «Territorio Libero di Trieste e Porto Franco internazionale di Trieste – abusi commessi dal Governo Italiano». L’atto è stato inserito nel V Rapporto del CESCR sull’Italia con il titolo «Alternative Report of Trieste», ed è il primo documento discusso in materia da organi delle Nazioni Unite da decenni.

L’Alternative Report analizza ed espone l’argomento articolandolo in sei sezioni, l’ultima delle quali contiene le raccomandazioni e richieste al CESCR, al Governo italiano quale amministratore civile provvisorio del Territorio Libero di Trieste ed alla Repubblica Italiana. L’analisi di Trieste Libera smentisce inoltre informazioni erronee fornite al CESCR da due NGO (UNPO e “Triest”) L’atto può essere consultato direttamente in inglese sul sito ONU a questo LINK.

Ufficio Stampa del Movimento Trieste Libera

Altri link utili:

a) Agenda della 56.a Sessione dell’ UN CESCR: LINK

b) Testi dall’Alternative Report di Trieste Libera e delle informazioni UNPO anche in italiano: LINK