Trieste Libera

Disposizioni temporanee per l’accesso alla segreteria

L’andamento della pandemìa rende necessario mettere in particolare sicurezza i volontari e gli uffici di Trieste Libera, che sono impegnati direttamente nelle complesse azioni legali per la tutela dei diritti civili e fiscali dei cittadini e delle imprese del Free Territory of Trieste e per la difesa del suo Porto Franco internazionale.

La necessità di maggiore sicurezza è dovuta alle recenti informazioni scientifiche, ancora poco diffuse, che l’attuale incremento dei contagi e dei ricoveri ospedalieri, anche in terapia intensiva, non risulta dovuta alla più contagiosa e forse più blanda variante Omicron, ma ancora alla variante Delta.

Si tratta della variante più aggressiva e potenzialmente letale per le persone non vaccinate, che è già costata la vita anche a nostri soci e simpatizzanti.

Per questi motivi e sino a nuove disposizioni l’Ufficio di Segreteria del Movimento rimarrà aperto a tutti, ma su prenotazione telefonica al numero di cellulare 333/3337776, e rimane ovviamente raggiungibile per qualsiasi esigenza anche al suo indirizzo e-mail. Le donazioni possono inoltre essere effettuate anche on-line, come da istruzioni pubblicate QUI

L’accesso fisico agli Uffici dovrà inoltre avvenire nel rispetto delle normali precauzioni anti-contagio e di eventuali altre disposizioni del Movimento: la rilevanza del nostro lavoro per Trieste e le responsabilità che esso comporta non devono infatti venire messe a rischio da opinioni personali su altre questioni.

3 pensieri su “Disposizioni temporanee per l’accesso alla segreteria

  1. Luciana

    Grazie, si trovo giusto questo provvedimento, per tutelare il lavoro che viene svolto per i diritti di tutti noi.

  2. Giorgio

    Non bastano le televisioni e giornali di regime per creare allarmismi inutili. Il virus e mutato ormai diverse volte perdendo aggressività e ridotto a poco più di una influenza ( che si può curare tempestivamente ma non con tachipirina e vigile attesa). Prendete atto dei dati ufficiali ed iniziate a capirli prima di parlare. Nel 2015 le terapie intensive erano tre volte occupate per conseguenza dell’influenza stagionale ed ha colpito le persone fragili. Guardate i grafici dal 2015 ad oggi e scoprirete come sono realmente le cose. Un altro appunto importante le cure ci sono ma chi sta al governo le ha sempre e negate (quante vite si potevano salvare ). Sarebbe opportuno invece denunciare questi criminali che stanno al governo. La procura di Bergamo si sta muovendo per incriminare questi assassini e la verità verrà a galla. Tutto questo non negando che il virus esiste. Cordiali saluti Giorgio

    1. Trieste Libera Autore articolo

      Trieste Libera ritiene di dover affrontare anche il problema della pandemìa in corso con il massimo senso di responsabilità a tutela sia delle persone, sia della battaglia che conduce per i diritti di tutti.

      Per questi motivi le decisioni di Trieste Libera su quest’emergenza applicano il principio etico e giuridico di precauzione sulla base delle evidenze obiettive e delle informazioni scientifiche più autorevoli ed aggiornate.

      Per gli stessi motivi Trieste Libera non entra in polemiche sull’argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.