Trieste Libera

1 aprile 2012: difendiamo il Porto Franco Nord!

Domenica 1 aprile 2012 il Movimento Trieste Libera organizza una prima manifestazione a difesa di quello che le autorità locali spacciano per “porto vecchio” (perché per loro vecchio = inutile) e che è in realtà il Porto Franco Nord, un settore strategico e vincolato del Porto Franco internazionale di Trieste, ente di Stato del Territorio Libero di Trieste.

Ritrovo alle ore 10.30 in Largo Santos (dietro la Sala Tripcovich).

Il percorso seguirà la viabilità indicata dal Comune di Trieste nel piano del traffico attualmente in discussione.

Il Porto Franco Nord da anni è nelle mire di speculatori senza scrupoli, che vorrebbero distruggerlo con la complicità trasversale di politici locali. Ad oggi, l’unico giornale che ha avuto il coraggio di denunciare questa scandalosa operazione è La Voce di Trieste: LINK

La distruzione del Porto Franco Nord sarebbe non solo illegale, ma incredibilmente stupida: la riattivazione portuale ed emporiale dell’area, che misura ben 70 ettari ed ha fondali profondi 18 metri potrebbe generare lavoro e benessere diretto per tutta la città e indotto per tutto il suo entroterra.

Il Porto Franco internazionale di Trieste è essenziale non solo per il Territorio Libero di Trieste, ma anche per tutta la Comunità internazionale.

No al de profundis decretato dalle organizzazioni criminali italiane!

SI AL PORTO FRANCO INTERNAZIONALE DI TRIESTE!

Art. 3, allegato VIII del vigente Trattato di Pace del 1947:

“La zona del Porto Franco comprenderà le aree e le strutture delle zone franche del Porto di Trieste, entro i loro confini del 1939.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.