Trieste Libera

Gita sociale sul Monte Hermada 19 maggio 2013

Domenica 19 maggio 2013, il Movimento Trieste Libera organizza una gita sociale sul Monte Hermada/Grmada, ultimo baluardo della difesa di Trieste dall’invasione italiana durante la Prima Guerra Mondiale.

L’escursione a piedi avrà una lunghezza di circa 11 km e una durata di circa 6 ore; si partirà da quota 115 m.s.l.m. e si raggiungerà la quota massima di 320 m.s.l.m. La quasi totalità del percorso si svolgerà in aree tutelate dalla normativa europea Natura2000 che comprende Zone di Protezione Speciale e Siti di Importanza Comunitaria.

Programma:

  • ritrovo in piazza della Caserma (Oberdank) dove si partirà alle ore 8.05 con autobus della linea 44;
  • arrivo a Visogliano/Vizovlje alle 8.53;
  • i partecipanti con mezzo proprio dovranno arrivare entro le ore 9.00 al piazzale della stazione ferroviaria di Visogliano/Vizovlje;
  • a poche centinaia di metri da Visogliano/Vizovlje, si visiterà la grotta n. 80R/414VG, detta del Feldmaresciallo Boroevic’. Si tratta di un’ampia caverna a galleria utilizzata nella Grande guerra come ricovero truppe;
  • si raggiungerà poi, su ampia strada in parte asfaltata, la fattoria diroccata di Kohis’c’e (q. 242 m), presso la quale si potranno visitare gli stagni del monte Ter ;
  • dopo altri 300 m di pista forestale incontreremo i resti della fortificazione “Marinelle III” (q. 270 m.) dov’erano installati alcuni pezzi di artiglieria di marina;
  • da qui proseguiremo per un sentiero marcato in giallo che costeggia le fortificazioni del monte Kok, recentemente ripulite dal Gruppo Ricerche sulla I Guerra Mondiale della SAG;
  • percorreremo quindi un tratto dell’oleodotto e poi ci dirigeremo verso le grotte “Carlo e Zita” (q. 277 m.) di cui è prevista la visita solo per le persone agili;
  • proseguiremo per il sentiero giallo che sale lungo le fortificazioni e l’osservatorio del monte Gabrnjak (q. 295 m.), quindi nuovamente lungo l’oleodotto e per una pista fino alla strada principale che porta alla cima del Hermada/Grmada (q. 320 m.);
  • qui consumeremo il pranzo al sacco ammirando il vasto panorama;
  • si scenderà quindi per un sentiero fino alla grotta “dell’Ospedale” (1621R/4501VG) che visiteremo entrando per la comoda galleria artificiale di q. 290;
  • proseguiremo la discesa al villaggio di Ceroglie/Cerovlje lungo il sentiero e poi l’ampia strada non asfaltata;
  • solo in caso di bel tempo, si potrà concludere l’escursione con un rinfresco presso l’agriturismo Antonic’ a Ceroglie/Cerovlje;
  • il ritorno alla stazione ferroviaria di Visogliano/Vizovlje avverrà lungo una carrareccia e poi per la strada provinciale;
  • da Visogliano/Vizovlje si potrà rientrare a Trieste con autobus linea 44 alle 15.37, 16.57, 18.17 o con treno alle 18.08, 18.26, 19.31, 20.28.

Consigli sull’equipaggiamento:

  • scarpe da montagna;
  • pantaloni (ed abbigliamento) chiari faciliteranno una pronta individuazione e rimozione di eventuali zecche;
  • per la visita delle grotte è opportuna una maglia o giacca (temperatura interna 11°C e correnti d’aria); è necessaria una torcia;
  • berretto ed eventualmente occhiali da sole;
  • ombrello e k-way impermeabile in caso di tempo instabile;
  • rucksack con viveri per un pasto ed abbondante scorta d’acqua;
  • macchina fotografica, binocolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.