Trieste Libera

Trieste Libera si oppone agli espropri promossi da Gas Natural

ESPROPRI DI PUBBLICA UTILITÀ PER IL RIGASSIFICATORE NEL PORTO DI TRIESTE: TRIESTE LIBERA PRESENTA OPPOSIZIONE AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PER DIFETTO DI GIURISDIZIONE ASSOLUTO.

Trieste, 26 dicembre 2012 – Il Movimento Trieste Libera ha presentato le proprie osservazioni in opposizione alla procedura di esproprio avviata dal Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione delle opere di interconnessione elettrica per il progetto del terminale di rigassificazione della spagnola Gas Natural nel Porto Franco internazionale di Trieste.

Trieste Libera ha chiesto l’annullamento dell’intero procedimento per difetto assoluto di giurisdizione dello Stato italiano sul Territorio Libero di Trieste in base a leggi vigenti introdotte anche nell’ordinamento italiano.

Ricordiamo inoltre che Greenaction Transnational si sta opponendo in sede europea al progetto, che oltre ad essere pericoloso determinerebbe la paralisi del nostro prezioso porto: il 22 gennaio 2013 la Questione Trieste approderà a Bruxelles con la discussione della Petizione 1147/2008.

NO GAS NATURAL!
SI PORTO FRANCO INTERNAZIONALE!

2012: Rigassificatore Game Over

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.