Trieste Libera

Un successo la prima manifestazione per il Porto Franco Nord!

1 aprile 2012: i manifestanti di Trieste Libera chiudono simbolicamente i varchi del Porto Franco Nord, aperti illegalmente.

TRIESTE, 1 APRILE 2012: Si è svolta in mattinata la manifestazione di Trieste Libera nel Porto Franco Nord di Trieste per chiedere la revoca del decreto di sospensione del regime del Porto Franco. Il Porto Franco Nord (denominato ingannevolmente “porto vecchio”) è al centro di grossi interessi speculativi.

Pur essendo una zona extradoganale e settore strategico del Porto Franco internazionale di Trieste, come da Trattato di Pace del 1947, il Porto Franco Nord è stato aggredito da un tentativo di speculazione edilizia appoggiato trasversalmente da amministrazioni pubbliche locali e da istituzioni nazionali.

Il tentativo in corso è di sopprimere la zona franca per trasformare questo settore strategico del Porto Franco internazionale in area urbana. Il progetto di conversione è già stato autorizzato dalle amministrazioni italiane con rilascio di concessioni alle società proponenti in violazione del regime di Porto Franco.

In aiuto ad una speculazione edilizia da 1,5 miliardi di euro è intervenuto anche Prefetto di Trieste, che in veste di Commissario di Governo del Territorio Libero di Trieste ha decretato la sospensione illegittima del Porto Franco Nord.

L’area è stata subito utilizzata dai concessionari illegittimi per pubblicizzare, con l’appoggio del Comune di Trieste e delle istituzioni locali e nazionali, eventi culturali a carattere propagandistico per convincere i cittadini che il “porto vecchio” è stato “restituito” alla città, mentre è vero l’esatto contrario.

Ci stanno sottraendo metà del Porto Franco internazionale e con esso infinite opportunità di sviluppo, benessere e lavoro.

Con la manifestazione odierna, la prima di una serie di azioni a difesa del Porto Franco internazionale di Trieste, il Movimento Trieste Libera chiede che il decreto illegittimo del Commissario di Governo con cui è stato sospeso il regime del Porto Franco Nord di Trieste sia revocato, e che i varchi aperti nell’area portuale vengano immediatamente chiusi.

Aggiornamento: il nostro comunicato è stato ripreso dall’ANSA: LINK

Il Porto Franco Nord di Trieste, ribattezzato con disprezzo "porto vecchio" dai politici che vorrebbero distruggerlo illegalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.