Trieste Libera

Trieste Libera sull’emergenza sanitaria Covid-19

Trieste Libera sull’emergenza sanitaria Covid-19

Alcune persone chiedono se le precauzioni sanitarie anti-Covid-19 stabilite dal Governo italiano siano valide anche per l’attuale Free Territory of Trieste.

La risposta è: sì, sono valide perché, come noto, il Governo italiano esercita a Trieste un mandato di sub-amministrazione provvisoria che gli è conferito dai Governi di USA e dal Regno Unito quali amministratori primari per conto del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Altre persone ritengono illegittime le restrizioni temporanee di diritti imposte per limitare il contagio a livello pandemico, che non hanno precedenti in tempo di pace.

In realtà si tratta della necessaria estensione generale delle stesse restrizioni che si applicano per limitare qualsiasi contagio pericoloso a livelli locali.

Nessuno inoltre limita la libertà di critica, discussione ed iniziativa per correggere le misure precauzionali che risultino inadeguate, inutili o controproducenti.

Altre persone ancora non rispettano le precauzioni perché credono che la pericolosità del contagio per sé e per gli altri venga sopravvalutata per errore o per altri motivi.

Questa loro opinione è purtroppo smentita dalle evidenze contrarie che provengono ormai da quasi tutti i Paesi del mondo.

Il Movimento Trieste Libera rispetta perciò e chiede di rispettare responsabilmente le precauzioni sanitarie anti-Covid 19 e sconsiglia ogni imprudenza in materia.

Eventuali variazioni degli orari d’ufficio o modalità di accesso alla sede di Trieste Libera, in Piazza della Borsa 7, saranno pubblicati sui suoi media ufficiali: LINK

Ufficio Stampa del Movimento Trieste Libera

Sede del Movimento Trieste Libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.