Movimento Trieste Libera

24 maggio: Trieste Libera resiste a minacce estremiste

24 maggio: Trieste Libera resiste a minacce estremiste

24maggio

Trieste, 24 maggio 2015. – Il Movimento Trieste Libera è sotto minaccia di fanatici nazionalisti italiani (di destra e di sinistra) perché ha contestato pubblicamente le discusse celebrazioni militari del 24 maggio 1915, data dell’ingresso dell’Italia nella prima guerra mondiale.

Trieste Libera ha infatti inviato una energica nota di protesta ai media ed al Presidente italiano Mattarella, diffusa anche in rete, ed ha esposto sulla sua sede in pieno centro cittadino, la scritta a caratteri cubitali «24 MAGGIO 1915: VERGOGNA D’ITALIA».Da qui pressioni e minacce immediate di estremisti e nazionalisti, anche sulle autorità, per farla togliere.

Il Movimento ha reagito rispondendo che resisterà perché quella scritta rappresenta sia la libertà d’opinione, sia una verità storica ed etica condivisa non soltanto dalla gran parte della popolazione di Trieste, degli altri territori ex austriaci e di tutta Europa, ma anche da buona parte del popolo italiano che sa rifiutare gli indottrinamenti propagandistici vecchi e nuovi.

Secondo Trieste Libera il 24 maggio si celebra «l’inizio di un’aggressione militare» decisa da «una classe politica italiana cinica, rapace e corrotta» che «gettò la propria gente nel massacro di popoli della prima guerra mondiale per impadronirsi di territori altrui nei quali commise poi 27 anni di crimini contro le popolazioni di lingua italiana, slovena, croata e tedesca e contro gli oppositori politici», fatti questi «tuttora negati o coperti con censure e propagande nazionaliste».

La nota del Movimento definisce anche come offesa «ai principi universali dell’onore militare» non voler ancora riconoscere che nella prima guerra mondiale 99% dei soldati di Trieste, Gorizia, Friuli orientale, Istria, Dalmazia, Trentino e Sud Tirolo «combatté con valore e sacrificio per difendere l’Austria-Ungheria, e non per l’Italia».

[F.W.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.