Movimento Trieste Libera

Trieste Libera smentisce dichiarazioni dell’avv. N. Sponza sul Porto Franco

Nota stampa di smentita

Trieste Libera smentisce dichiarazioni dell’avv. N. Sponza sul Porto Franco

Il Movimento Trieste Libera smentisce le dichiarazioni rilasciate al Piccolo del 12 maggio (pag. 26) dal segretario politico del gruppo elettorale denominato “Territorio Libero”, avv. Nicola Sponza, secondo cui l’iniziativa di iscrizione ed intavolazione per legge della proprietà del Porto Franco Nord al Demanio del Territorio Libero di Trieste – Porto Franco internazionale sarebbe respinta e priva di presupposti giuridici e di titolo.

Il Movimento precisa che la procedura tavolare in corso non è quella respinta dal Giudice Tavolare per motivi ora in contestazione, ma quella parallela di completamento del Libro Fondiario con intavolazione. I titoli azionati sono il Trattato di Pace e le leggi italiane di ratifica ed esecuzione, cioè strumenti normativi in vigore, prevalenti sul diritto interno e già applicati per l’intavolazione ex lege della proprietà di altri beni al Demanio del Territorio Libero di Trieste (il caso più recente è del 1994).

Trieste Libera dichiara di ritenere “interessante” il fatto che nel silenzio stampa dei politici promotori dell’urbanizzazione del Porto Franco Nord sulla procedura di intavolazione e sulle diffide e denunce ricevute, i tentativi di delegittimarle con informazioni ingannevoli arrivino da un gruppo che utilizza il nome del Territorio Libero per partecipare alle elezioni italiane.

Ufficio Stampa del Movimento Trieste Libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.