Trieste Libera

Il Movimento Trieste Libera replica a pesanti diffamazioni

Movimento Trieste Libera

Trieste, 3 marzo 2015. – I responsabili del sedicente gruppo “Territorio Libero” hanno diffuso ieri 2 marzo in rete ed ai media una nota stampa delirante e violentemente diffamatoria in cui affermano che il Movimento Trieste Libera (con cui essi non hanno nulla a che fare) non esisterebbe più perché non avrebbe convocato l’assemblea al 31 dicembre scorso e per altre asserite violazioni dello statuto sociale, che citano anche in maniera errata. Minacciano inoltre, assurdamente, di sanzioni penali «qualunque giornalista, opinionista, politico o cittadino» accreditasse il Movimento Trieste Libera come tale.

Il Movimento Trieste Libera risponde a rettifica di tali disinformazioni che la propria situazione giuridica ed amministrativa è perfettamente regolare a norma di statuto, con scadenza annuale d’assemblea a giugno, e che ora si riserva di perseguire l’aggressività sconsiderata dei responsabili del gruppo “Territorio Libero”, che mostra di avere come scopo principale quello di aggredire e danneggiare il Movimento con feroci attacchi diffamatori.

Trieste Libera segnala che tali attacchi furibondi continuano dall’aprile scorso, quando il Movimento segnalò ipotesi di collusioni fra politici locali e ‘ndrangheta nei tentativi di speculazione sul Porto Franco Nord, ed in risposta un gruppo di pregiudicati ed indagati locali (per droga, truffa, prostituzione ed altri reati) tentò di impadronirsi del Movimento, persino assaltando la sede, e poi passò ad aggredìrlo dall’esterno creando il gruppo d’imitazione “Territorio Libero”.

Ufficio Stampa del Movimento Trieste Libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.