Trieste Libera

Dichiarazione ufficiale sui rapporti fra il Movimento Trieste Libera e le organizzazioni politiche autonomiste-indipendentiste od altre della Repubblica Italiana

Dichiarazione ufficiale
sui rapporti fra il Movimento Trieste Libera e le organizzazioni politiche autonomiste-indipendentiste od altre della Repubblica Italiana

Logo of the Movimento Trieste Libera | Gibanje Svobodni Trst | Bewegung Freies Triest | Free Trieste Movement | Mouvement Trieste Libre | Movimiento Trieste Libre

Alcune interpretazioni recenti della stampa italiana hanno diffuso la falsa convinzione che esistano rapporti politici operativi fra le organizzazioni autonomiste ed indipendentiste della Repubblica Italiana ed il Movimento Trieste Libera.

In realtà il Movimento Trieste Libera non rappresenta gli interessi dei cittadini italiani, ma esclusivamente gli interessi legittimi dei cittadini del Territorio Libero di Trieste, che è uno Stato indipendente membro di diritto delle Nazioni Unite e Porto Franco internazionale costituito dal Trattato di Pace di Parigi del 10 febbraio 1947.

Il Movimento Trieste Libera smentisce perciò l’esistenza di tali immaginati rapporti, poiché le istituzioni ed i cittadini del Territorio Libero non hanno alcun interesse né diritto di intromettersi negli affari interni di uno Stato estero confinante, quale è la Repubblica Italiana, né di interagire con le sue organizzazioni politiche, di qualsiasi genere.

I rapporti fra il Territorio Libero di Trieste e la Repubblica Italiana si limitano al ruolo del Governo italiano quale amministratore civile del Territorio Libero su mandato fiduciario speciale delle Nazioni Unite ad esso conferito con il Memorandum d’Intesa di Londra del 5 ottobre 1954, ed ai contenziosi internazionali sorti per le violazioni di tale mandato commesse dal Governo italiano e dallo Stato italiano.

La garanzia di tali rapporti e la soluzione di tali contenziosi fra il Territorio Libero di Trieste e la Repubblica Italiana spettano esclusivamente all’Organizzazione delle Nazioni Unite, ed in particolare al Security Council (Consiglio di Sicurezza).

Il Movimento Trieste Libera esprime tuttavia solidarietà doverosa ai cittadini ed alle popolazioni della penisola italiana, come di ogni altra parte del mondo, che sono stati o vengono sottoposti da autorità di Stato o di Governo a violazioni dei loro diritti umani, civili e politici garantiti dalle apposite convenzioni internazionali delle Nazioni Unite.

Il Movimento Trieste Libera sostiene inoltre i princìpi della non-discriminazione, della multiculturalità, della democrazia, della pace, della collaborazione internazionale e della libera scelta dei popoli di associarsi e dividersi tra loro, così come tali principi sono stati affermati sin dal 4 luglio 1776 con la dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti d’America, rappresentati già dal 1797 nella città e porto franco di Trieste.

Il Movimento Trieste Libera apprezza inoltre che le organizzazioni politiche della Repubblica italiana, o di altri Stati esteri, che si ispirano ai medesimi principi di diritto delle persone e dei popoli ricambino tale solidarietà ai cittadini ed alla popolazione del Territorio Libero di Trieste.

I contatti tra il Movimento Trieste Libera ed i movimenti autonomisti ed indipendentisti, od altre organizzazioni politiche, della Repubblica Italiana o di altri Paesi si limitano perciò allo scambio reciproco sia di solidarietà in materia di diritti umani e civili, sia di informazioni utili alla difesa di tali diritti fondamentali, della democrazia, della pace e della collaborazione internazionale.

Tali rapporti di solidarietà ed informazione con organizzazioni politiche estere sono inoltre di competenza esclusiva del Presidente e del Consiglio Direttivo del Movimento Trieste Libera, che sono anche i titolari esclusivi sia dell’uso del nome, del marchio e dei simboli del Movimento, sia della formazione della sua linea politica e diplomatica.

Per tali motivi ogni altro eventuale rapporto che associati o simpatizzanti del Movimento Trieste Libera intrattenessero con quelle od altre organizzazioni politiche della Repubblica Italiana, o di altri Stati esteri, deve essere considerato iniziativa personale che non è autorizzata dal Movimento e non lo rappresenta in nessun modo.

Il Movimento Trieste Libera prenderà inoltre provvedimenti contro ogni uso non autorizzato, da parte di chiunque, del nome, dei marchi e dei simboli del Movimento.

Trieste, 14 aprile 2014

Il Presidente del Movimento

Roberto Giurastante

Un pensiero su “Dichiarazione ufficiale sui rapporti fra il Movimento Trieste Libera e le organizzazioni politiche autonomiste-indipendentiste od altre della Repubblica Italiana

  1. Mauro

    Buonasera presidente, mi permetto un piccolo suggerimento in aggiunta ai temi da trattare nel corso della trasmissione, la fiscalità del TLT priva delle esose tasse italiane e come il TLT rivestirebbe un ruolo importantissimo sulla stabilizzazione dell’ area balcanica. Buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.