Movimento Trieste Libera

Trieste Libera saluta il nuovo presidente USA

Trieste Libera saluta il nuovo presidente USA

20 gennaio 2017: insediamento del 45° Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald J. Trump e della sua Amministrazione. Trieste Libera celebra l’avvenimento dalla sua sede nel centro della città, la storica piazza della Borsa, ricordando la buona amministrazione fiduciaria britannico-statunitense dell’attuale Free Territory of Trieste e del suo Porto Franco internazionale.

Il Free Territory of Trieste è costituito dal Trattato di Pace con l’Italia del 1947 quale stato sovrano posto sotto la protezione diretta del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e dotato di Porto Franco internazionale al servizio di tutti gli Stati del mondo, con diritti speciali per Svizzera, Cechia, Slovacchia, Austria e Ungheria. I suoi confini con la Slovenia sono stati definiti dalle Nazioni Unite nel 1992.

L’attuale Free Territory of Trieste è formato dalla capitale con il porto franco internazionale e cinque comuni minori. I suoi diritti di porto franco internazionale e di centro finanziario internazionale tra Mediterraneo e Mitteleuropa sono uno strumento importante per le strategìe di stabilizzazione economica e politica del Sud-Est Europa, ed in particolare dei Paesi dell’area ex-jugoslava (LINK).

I Governi degli Stati Uniti d’America e del Regno Unito hanno infatti conservato il titolo di amministratori primari dell’attuale Free Territory in base al Trattato di Pace , anche se ne hanno affidata dal 1954 la difesa militare alla NATO e l’amministrazione civile provvisoria al Governo italiano, che abusa del mandato ricevuto. Trieste Libera invita perciò USA ed UK a riassumere direttamente l’amministrazione.

Ufficio Stampa del Movimento Trieste Libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni