Movimento Trieste Libera

Trieste (Libera) incontra Vienna

Impossibile cancellare un legame storico, culturale e umano che da 600 anni unisce Trieste con il suo entroterra naturale, la Mitteleuropa: non si tratta di nostalgia, ma di concrete possibilità di sviluppo per il Porto Franco internazionale di Trieste.

È il momento di far riscoprire anche alla comunità internazionale i diritti fiscali, le possibilità di sviluppo e i vantaggi strategici del nostro porto, ente di Stato del Territorio Libero di Trieste (Trattato di Pace, allegato VIII, articolo 2) tutelato dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite con risoluzione S/RES/16 (1947).

In particolare, Austria, Ungheria, Svizzera, Repubblica Ceca e Slovacchia hanno il diritto di registrare le loro flotte nel TLT in base all’articolo 33 dell’allegato VI, lo Statuto Permanente del Territorio Libero di Trieste che attiva il Porto Franco Internazionale all’articolo successivo.

Trieste Libera sta organizzando per il 22 – 23 oppure il 29 – 30 giugno una manifestazione nel centro della capitale Austriaca (le date precise saranno comunicate tre settimane prima dell’evento, in base alla decisione delle autorità viennesi).

La manifestazione partirà dalla Mariahilfer Kirche e terminerà nella zona del Parlamento e del Municipio, per ulteriori dettagli o prenotazioni vi invitiamo a contattare il Movimento Trieste Libera nel consueto orario di ufficio o inviando una mail.

Auf Wiedersehen.

[le prenotazioni sono chiuse]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.