Movimento Trieste Libera

Testo della Dichiarazione del 15 settembre 2017 SULLO STATO DEL FREE TERRITORY OF TRIESTE e del suo Porto Franco internazionale

Dichiarazione del 15 settembre 2017
SULLO STATO DEL FREE TERRITORY OF TRIESTE
e del suo Porto Franco internazionale

Questo 15 settembre celebriamo il 70° anniversario della costituzione del Free Territory of Trieste quale Stato indipendente e membro di diritto delle Nazioni Unite per effetto dell’entrata in vigore del Trattato di Pace con l’Italia del 10 febbraio 1947.

Anche quest’anno il Movimento Trieste Libera celebra la ricorrenza al confine di Stato tra il Free Territory of Trieste e l’Italia con i propri presidi a rimarcare l’esistenza di questo confine correttamente indicato dalla precedente amministrazione provvisoria anglo-americana, ma non dall’attuale amministrazione provvisoria italiana.

Come già l’anno scorso vogliamo fare il punto sullo stato del Free Territory of Trieste e del suo Porto Franco internazionale e dei progressi e dei risultati conseguiti per effetto delle intense attività di difesa e di promozione attuate dal Movimento.

Nel corso del 2017 sono state perfezionate alcune importanti azioni per completare quelle già avviate negli anni precedenti.

Ed in particolare a difesa del Porto Franco Nord di Trieste, il Movimento Trieste Libera ha pienamente appoggiato gli interventi dell’International Provisional Representative of the Free Territory of Trieste, che agisce quale ufficio di rappresentanza legale e politico diplomatica su delega di cittadini ed imprese del Free Territory of Trieste e di altri Stati.

Questi interventi hanno permesso da una parte di bloccare la tentata e illegittima speculazione immobiliare avviata dalla politica italiana a danno del Porto Franco internazionale di Trieste, una vera aggressione con la quale si vorrebbe eliminare la parte Nord del Porto Franco a danno del Territorio Libero di Trieste, dei suoi cittadini e della comunità internazionale.

Ed hanno permesso di unire i diritti fondamentali dei cittadini del Free Territory of Trieste a quelli dei cittadini di tutti gli Stati del mondo, con la fondamentale adesione alla causa civile di accertamento fiscale promossa dall’International Provisional Representative of the Free Territory of Trieste sul diritto del Governo italiano amministratore di imporre e riscuotere tasse a Trieste in nome, per conto ed a bilancio dello Stato italiano, oppure in nome, per conto ed a bilancio del Free Territory amministrato.

E proprio questa causa, che avrà la sua prima udienza il 27 novembre nel Tribunale di Trieste, del Territorio Libero di Trieste, è la conseguenza di anni di battaglie sul fronte fiscale: NO TAXATION WITHOUT REPRESENTATION (nessuna tassazione senza rappresentanza). Era questo il motto della rivoluzione che portò all’indipendenza degli Stati Uniti d’America. Sono illegittime le tasse imposte da un governo a cittadini che non possono essere rappresentati nel proprio Stato. Ed è questo il motto della nostra campagna di liberazione fiscale concretizzata nel giugno del 2015 con la richiesta di potere pagare le giuste tasse per il nostro Stato: il Territorio Libero di Trieste. Non l’Italia.

Hanno tentato di definirci evasori fiscali. Ma questi cittadini che si battevano e si battono per i diritti del loro Stato, hanno dimostrato una volta di più di non avere paura nell’esercizio dei loro diritti. Nessuna evasione fiscale: solo la pura e semplice legalità. Che parte appunto dal pagamento delle giuste tasse al proprio Stato, nel quale i cittadini si riconoscono e sono rappresentati: il Territorio Libero di Trieste.

Ed infatti centinaia di questi cittadini, sono loro ad avere citato in questa causa di accertamento il Governo italiano con tutte le sue Agenzie fiscali: senza paura, perché dalla parte della legge.

Continuiamo quindi con impegno e determinazione rinnovati la nostra azione legale, politico-diplomatica ed informativa.

Trieste Libera ha infatti svolto un’enorme lavoro in rete per la promozione globale dell’immagine, dei diritti e dei vantaggi economici del Territorio Libero di Trieste e del suo Porto Franco internazionale raggiungendo centinaia di migliaia di persone in quattordici lingue.

Il traguardo è sempre più vicino.

Grazie a tutti per l’attenzione, viva Trieste indipendente, libera e prospera.


Scarica il discorso in PDF (italiano): LINK

Scarica il discorso in PDF (inglese): LINK

Condivisioni