Movimento Trieste Libera

PROCESSO AL PORTO FRANCO INTERNAZIONALE DI TRIESTE

trieste-porto-nord

LUNEDI’ 19 DICEMBRE AL TRIBUNALE DI TRIESTE

Lunedì 19 dicembre alle ore 10.30 al tribunale di Trieste (aula 113 piano terra) si svolgerà un processo particolare. Imputato Paolo G. Parovel, direttore del giornale indipendente la Voce di Trieste e responsabile esteri del Movimento Trieste Libera, su denuncia dell’ex sindaco di Trieste Cosolini.

L’accusa è quella di avere denunciato pubblicamente con più articoli usciti sulla Voce di Trieste il tentativo del Comune di Trieste, capofila di una operazione coperta da tutte le istituzioni italiane, di impadronirsi illegalmente del Porto Franco Nord di Trieste per consentire una mega speculazione immobiliare e la realizzazione di un terminale di rigassificazione che distruggerebbero l’economia di Trieste (LINK) e del suo entroterra (LINK).

Tutto illegale perché precisamente vietato dal Trattato di Pace del 1947 che attribuisce al Porto Franco uno status “internazionale” sottraendolo alla giurisdizione di qualsiasi Stato e sottoponendolo invece al controllo di una Commissione internazionale composta da delegati di oltre 20 Stati (Allegato VIII Trattato di Pace in vigore).

Il Porto Franco di Trieste esiste inoltre solo come ente di Stato del Territorio Libero di Trieste, infatti il rappresentante del TLT presiede la Commissione internazionale.

Gli unici ad opporsi a questa aggressione contro Trieste e il suo porto, denunciando questo scandalo internazionale, sono stati il Movimento Trieste Libera e Paolo G. Parovel.

Da qui l’attacco giudiziario in corso con processi intentati a puro scopo intimidatorio cercando di far desistere chi sta difendendo la legalità nell’attuale Territorio Libero di Trieste. Lunedì 19 dicembre sotto processo non sarà solamente un giornalista coraggioso, ma l’intero ordinamento internazionale messo in discussione dall’Italia.

Tradotto dal blog “Ambiente e Legalità” di Roberto Giurastante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni