Movimento Trieste Libera

Trieste Independence Day 2016 – foto

 

5 pensieri su “Trieste Independence Day 2016 – foto

  1. Ugo Starri

    questo xe un grande momento. quando andovo a scola tutti me diseva che iero sciavo, nessun capiva che iero Triestin, grazie a Dio adesso posso dir con orgoglio son Triestin. Rispetto i taliani, ma el governo talian non rispetta el dover che dover che lari doveria ripsettar. Dopo tutto la ONU non ga mai approvado i taliani de esser neanche come aministratori, secondo le regole del ONU noi semo ancora in mah del UK e USA. O forse se pol dir che UK e USA pol dirghe a i taliani de andar fora del TLT.

    1. Trieste Libera Autore dell'articolo

      Oltre agli italiani bisogna rispettare anche tutti gli altri popoli, specialmente i nostri vicini (la frase “diseva che iero sciavo, nessun capiva che iero Triestin” potrebbe essere considerata offensiva). Comunque, come riportato in molti dei nostri atti, il governo italiano (non “gli italiani”) è chiaramente un sub-amministratore designato dai governi di Stati Uniti e Regno Unito che infatti detengono ancora il mandato di amministrazione principale. Per questo, i governi di Regno Unito e Stati Uniti possono intimare al governo italiano di rispettare il Memorandum di Intesa di Londra e, se questo non potesse o non volesse, trasmettere il loro mandato a un altro governo (dal 2013 abbiamo indicato come possibili candidati il governi della Svizzera o della’Austria), riprendere ad esercitarlo loro stessi o chiedere che Trieste sia affidata a una Authority delle Nazioni Unite.

  2. Pingback: Video: Trieste Libera commemora la Polizia Civile del Free Territory of Trieste – Movimento Trieste Libera

    1. Trieste Libera Autore dell'articolo

      Non c’è motivo di essere incavolati: le adesioni alla causa di accertamento fiscale 1757/17 contro il governo italiano aumentano, siamo appena stati assolti per le manifestazioni sul confine dello scorso anno, nel recente decreto sul porto il governo italiano ammette di avere l’amministrazione civile provvisoria ed anche la difesa del Porto Franco Nord procede bene. Ovviamente c’è ancora molto lavoro da fare, ma quanto ottenuto fino ad ora fa ben sperare. Teniamo duro e andiamo avanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni